LA FIDUCIA CERCA FIDUCIA

E come ogni settimana eccoci giunti all’appuntamento con Crissy Calhoun che attraverso il VD.net dona a tutti i fan la sua recensione sull’episodio della settimana. Questa volta il preambolo è già di per se degno di nota, finalmente qualcuno che sa guardare oltre (ormai sembra diventato un po’ il mio motto).
The Vampire Diaries: Daddy Issues (EP213) – La fiducia è una strada a doppio senso
Se chiedete ad una persona a caso per strada, o un fan di TVD a caso, di descrivere The Vampire Diaries,di sicuro non sentirete una risposta del tipo :”E’ uno show che ci permette di esplorare questioni di moralità, il significato della fiducia, famiglia e amicizia, lealtà e doveri, attraverso la ricerca dell’identità dei personaggi.” Ma Daddy Issues ci dà tutto questo, e anche un bagno con la schiuma, se vogliamo dirla tutta.

Verità o Conseguenze: Sembra che tutti a Mystic Falls abbiano problemi di fiducia, e le conseguenze variano dall’essere un emarginato(Zio John) all’ essere quasi uccisi (Caroline). Jenna scopre che Zio John è Papà John ed è sbalordita dal fatto che lui ed Elena siano stati in grado di tenerle quel segreto ( e in tutto questo Alaric rimane visibilmente silenzioso a riguardo…) Bonnie si sente tradita dagli Stregoni Martin, e rifiuta di credere a Jonas quando le dice che Elijah manterrà la parola. Ci sono problemi di fiducia a volontà tra Zio John ed Elena, i fratelli Salvatore, Jeremy, e … in pratica tutti quanti a Mystic Falls. L’episodio inizia con Caroline messa davanti alle conseguenze delle bugie dette a Tyler e finisce con lei accidentalmente smascherata come bugiarda da Matt. Elena non sbaglia un colpo nel gioco “di chi ti puoi fidare”: Elijah si è scoperto essere un Originario che mantiene le promesse e , giudicando dalla visita alla cripta di Zio John da Katherine , l’istinto di Elena di non credere ad una parola di quello che dice è buono.

E poi c’è Tyler. Oh, Tyler. Sia Jules che Stefan hanno provato a convincerlo che è dalla loro parte che deve stare, ma Tyler non sembra in grado di prendere una decisione. Si ritrova combattuto tra i licantropi che a malapena conosce e i suoi amici che si sono rivelati essere vampiri responsabili per la morte di suo zio. Non certo una posizione invidiabile. Il codice dei licantropi esposto da Jules e Brady è una ‘mentalità del branco ‘ vecchio sitle: proteggi i tuoi su tutti gli altri, sii fedele ai tuoi simil, adempi ai tuoi doveri, e conosci il tuo nemico – nel loro caso, ogni vampiro.
Quando Brady guarda Caroline nella gabbia, non vede un’adolescente che piange dal dolore e che chiede pietà; come Giuseppe Salvatore e John Gilbert prima di lui, vede un vampiro – una creatura malvagia che non merita pietà, nè gentilezza, nè di vivere. Non sembra esserci spazio nella concezione della vita da licantropi di Jules e Brady per i senitmenti contrastanti di Tyler per Caroline. E’ indicativo che da quando Tyler arriva con Stefan al quartier generale dei licantropi fino alla fine della (epica) battaglia, l’unica cosa che dice è ” Che diavolo sta succedendo?” (Tyler è a conoscenza dell’esistenza delle streghe?) Stefan dice a Jules che Tyler è libero di prendere le sue decisioni, ma alla fine è l’immobilità di Tyler che determina da che parte sta. Caroline si sente così ferita e tradita dal vederlo rimanere lì impalato, scioccato, mentre Jules le punta una pistola alla testa, pronta ad ucciderla, che gli dice che ha distrutto la loro amicizia. Gli dice di tornare dal branco , e lui lo fa. Questo è punto di svolta per Tyler e mi ricorda di una cosa che Stefan aveva detto a Damon in The Return: è come reagiremo che ci definirà. Molto spesso in TVD, le azioni di un personaggio in un momento di crisi aiutano a definirlo, ed è stata dura vedere Tyler esitare e poi fare quella che è, dal mio punto di vista, la scelta sbagliata.

Con nessuna famiglia rimasta da salvare eccetto sua madre, sarà interessante vedere se Tyler prenderà i licantropi come la sua nuova famiglia, o se lotterà per l’amicizia di Caroline e sceglierà la sua vita a Mystic Falls. E’ un ragazzo così insicuro di chi è in realtà che non si sa quale strada prenderà.

Essere un uomo migliore: Come Tyler, Damon è nel mezzo di una crisi d’identità, e sta impazzendo mentre cerca di essere sia l’uomo che Elena vuole che lui sia e l’assassino che lui sente di essere. Ignara che Damon è tornato ad uccidere, Elena crede fermamente nel suo poter essere l’ ” uomo migliore” che continua ad esortarlo di essere, e lui è consapevole del percorso fatto (come si vede nella sua esilarante battuta sulla pettinatura da super eroe a Stefan) ma non si fida di se stesso. Flirta brevemente con l’idea di tenersi lontano dalla tentazione (non rispondendo alle avances di Andie Star, Channel 9 News) ma poche scene dopo, è nella vasca … ad assecondare il suo istinto. L’amore di Elena lo ha cambiato come ha suggerito Andie? O cederà sempre alla sua sete di sangue? Mi butto e ipotizzio che non penso che possa continuare con questa doppia vita – il servizievole fratello Salvatore di giorno, e assassino di donne di notte – che sta vivendo adesso. (Dovrebbe davvero iniziare a guardare Dexter) E’ comunque affascinatnte assistere ad una scena vampiresca così tradizionale (zanne + un fiume di sangue) nello show.

Dall’altra parte c’è Zio John, che sta cercando di convincere Elena e co che è un uomo migliore di quello che avevamo lasciato. Che capisce gli errori del suo passato, che aveva perso la strada dopo la morte del fratello. E ragazzi, quasi gli credo. Il suo personaggio è meravigliosamente complicato: fa pena vedere la sua famiglia rifiutarlo in continuazione, ma Jenna , Jeremy, Elena e i fratelli Salvatore hanno tutti una buona ragione per essere restii. Sebbene penso che sia sincero quando dice di voler proteggere Elena, credo che le sue azioni si basino sulla sua versione di giusto o sbagliato. Per Elena il legame di sangue non significa “famiglia”, ed è molto protettiva del ricordo dei suoi genitori, che considera i suoi unici e veri genitori. (In questo episodio con John,come con Isobel quando l’ha incontrata) Sebbene l’ultima cosa di cui ha bisogno è un’altro prolema a cui pensare, almeno Elena può affrontare la situazione di Zio John con il sostegno della sua famiglia e dei suoi amici, quelli che conosce e di cui si fida- Jenna e Jeremy, Bonnie, Matt, e Caroline, Damon e Stefan.

Anche se in passato ha lottato con il mostro dentro di lui (ed è certo di dover affrontare ancora quel demone ), Stefan ha trovato un modo per essere “un uomo migliore” e non solo fingere di esserlo. Fa da paciere con Tyler e i licantropi, è lì per Elena quando deve affrontare i problemi con suo padre, e sa che non importa quanto forte e resistente sia Caroline, quello di cui aveva bisogno erano i suoi amici. Stefan sa che la cosa da fare- è aiutare i propri amici.

Compelling Moment: L’abbraccio Caroline-Bonnie-Elena (se volete farmi piangere , mettete questa scena)

The Rules :
Jules dice che l’abilità di riconoscere una bugia è una delle sue “abilità da licantropo” .Jonas è in grado di atterrare individui specifici e lasciarne altri salvi dall’incantesimo del dolore al cervello. Zio John (tramite Isobel) dice che il modo per uccidre un Originario è colpirlo al cuore con un pugnale immerso nella cenere di una quercia bianca.

Foggy Moments:

-Carol Lockwood è ufficialmente il sindaco? Niente elezioni?
-Come è possibile che Nina sta bene con i capelli alzati, abbassati, arricciati, o lisci, ai giorni nostri e con lo stile del 1860?
-Quindi, zio John non ha problemi con Katherine che gli ha tranciato via le dita e pugnalato allo stomaco? E’ così che si son lasciati giusto? Katherine non sembra minimamente preoccupata che lui possa vendicarsi (dato il suo stato vulnerabile essendo intrappolata e affamata nella cripta) nè lui sembra preoccupato che lei possa mirare alla sua giugulare.

Altri pensieri e domande prima di Cryng Wolf:

– “Come è possibile mantenere un segreto del genere?” Oh Jenna, aspetta e vedrai.

– I licantropi erano pronti a fare fuori i vampiri: pallottole di legno, pistolette all’acqua di verbena (è alquanto inquietante quanto siano bravi gli sceneggiatori a pensare a diversi metodi di tortura), lanciafiamme, paletti. Come hanno ottenuto così tante notizie sulle debolezze dei vampiri senza che questi sapessero della loro esistenza e di quanto fossero numerosi? Katheirne sa di questa gang di licantropi – stava esagerando quando ha parlato della loro rarità a Stefan in Memory Lane?

– Mason chiaramente non stava vivendo secondo le regole dei licantropi:amava un vampiro, se ne è andato a Mystic Fall per trovare la pietra di luna per Katherine, e ha tenuto tutto segreto a Jules e Brady. Sono curiosa di scoprire cosa ne pensa il branco del suo tradimento , se dovessero venire a sapere che il vecchio Lockwood aveva un’amichetta vampira tutta sua.

– John dice a Damon che se Isobel riesce nel suo intento Klaus non arriverà mai a Mystic Falls. Cosa ha in mente Isobel?Che tipo di alleanza rappresentano Zio John, Isobel e Katherine, e qual è il loro scopo finale?

fonte

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: